La Sfera della Paura – Esercizio di acquietamento contro ansia e depressione

Di seguito riporto un esercizio di visualizzazione da me ideato; il tutto parte dall’immagine di una sfera, esempio di perfezione e di autoconclusione; la sfera come elemento cardinale di un lavoro sul respiro, sulla coscienza, sulla Mente Estesa (si vedano a tale proposito gli scritti del dott. Gioacchino Pagliaro, a cui si rinvia per un approfondimento teorico).

sfera_metallo

Tale pratica, una volta appresa, può avvalersi di un ulteriore potente supporto: la musica, in particolare quella tibetana; come suggerimento si rinvia al seguente link.

La versione è disponibile anche su supporto audio con la mia voce-guida. Per maggiori informazioni contattatemi.

Assumi una posizione comoda, del loto o semi loto, le gambe incrociate, la schiena dritta, il palmo della mano destra adagiato nel palmo della mano sinistra con i polpastrelli dei pollici in contatto tra loro; se preferisci rimanere seduto i piedi son ben piantati a terra con le mani che appoggiano sull’interno delle cosce; la testa è leggermente reclinata in avanti, la lingua è morbida e staccata dal palato… Abbozzi un sorriso… Sulle labbra…

Ora chiudi gli occhi, inizi a sentire il tuo corpo partendo dalla testa, dalla cute… La fronte, le guance, il collo, si rilassano… Scendi ora verso le spalle, il torace, le braccia, le mani, i fianchi, le gambe, giù, fino alle caviglie e ai piedi… Tutto il tuo corpo è rilassato e pronto… Ricorda che questo è un momento che dedichi alla conoscenza di te stesso, al tuo benessere, per stare bene…

Immagina che una sfera di grandezza non definita si trovi dentro di te… Scegli dove questa sfera si posiziona… Al centro del tuo corpo… E’ un grumo compatto… Lo senti nella pancia… Si compone di un materiale particolare, di durezza variabile… Sembra sostare, immobile, sospesa… La osservi con sempre maggior interesse… Mentre la guardi, più da vicino, ti accorgi che ha un colore grigio… Intenso… E’ pesante, densa, e si trova al centro del tuo corpo… E’ pesante, densa, e si trova al centro del tuo corpo… Ti accorgi di conoscerla, l’hai già incontrata… In questa sfera si concentrano i tuoi pensieri, le tue preoccupazioni, le tue paure… Continui ad osservarla, ne fai esperienza… Ne sei spaventato ma allo stesso tempo sollevato… Sono i tuoi pensieri, le tue preoccupazioni, le tue paure…

Poni ora attenzione al tuo respiro, al suo movimento, senti l’aria attorno a te, la fai entrare e poi uscire, inspiri ed espiri, inspiri ed espiri, inspiri ed espiri… Seguendo il ritmo della mia voce… Inspiri ed espiri, inspiri ed espiri, inspiri ed espiri… Il tuo respiro ti dà forza, sicurezza… Si alza e si abbassa… Dentro e fuori, dentro e fuori, dentro e ancora fuori… Quando inspiri la pancia si gonfia leggermente, quando espiri si ritira, lievemente…

Mentre continui a respirare considera di nuovo la sfera dentro di te e il tuo respiro insieme che lentamente ma sensibilmente la smuove; è grigia, pesante, come i tuoi pensieri, le tue preoccupazioni, le tue paure… Noti così un altro aspetto; la sfera è divisa su più livelli… Si può sfogliare… Il tuo respiro la smuove… Quando inspiri la sfera si alza, quando espiri si abbassa… Quando inspiri la sfera si alza, quando espiri si abbassa…

Immagina questi strati che si sciolgono… Si staccano dalla superficie per salire in alto, lungo una via, in mezzo ai polmoni… Strato su strato, livello dopo livello, i tuoi pensieri, le tue preoccupazioni, le tue paure risalgono e grazie al respiro si dissolvono nell’ambiente… Diventano polvere sottile… Un vapore caldo e umido si diffonde nella stanza… Si disperde… Respiri… E tutto si riempie di una luce gialla, soffusa… Rimani In mezzo a questa luce tenue, gialla, soffusa… Gli occhi rimangono chiusi mentre assapori questa piacevole sensazione…

Riprendi ora contatto con il tuo corpo, partendo dai piedi, risali lungo le gambe e i fianchi, le mani, le braccia, il torace, le spalle, il collo, la testa, lentamente… Senti il corpo scosso da piccole vibrazioni… Apri gli occhi ed assumi infine la posizione che preferisci..