Per una cura dell’immediatezza

3744476Il testo Istantaneità – cultura e psicopatologia della temporalità contemporanea
ha il pregio di essere scritto a quattro mani da un filosofo e
da uno psicopatologo (medico) così che la lettura, nel dispiegarsi della
trama argomentativa (narrativa), si presenta insieme articolata e complessa.
In riferimento alla più ampia cornice editoriale, il testo rientra
nella collana che Franco Angeli, sotto la supervisione attenta di Mario
Rossi Monti, dedica alla Psicopatologia o forse sarebbe meglio dire alle
Psicopatologie, considerando che «Psicopatologia significa interrogarsi
sui modi attraverso i quali avvicinare, conoscere, comprendere e cercare
di dare senso ai disturbi mentali. Non un modo, ma una pluralità di modi.»
(passaggio tratto dalla presentazione della collana – terza di copertina).
La psicopatologia, declinata qui in senso fenomenologico, 
diviene – de facto – e più propriamente, psico- patho(s)- logia.

Se vi interessa proseguire nella lettura cliccate qui:

http://www.rivistacomprendre.org/allegati/XXIV/XXIV.xdelladio%20I.pdf